Palette Urban Decay Naked Wild West: la nostra recensione

La palette Urban Decay Naked Wild West si ispira ai colori del deserto californiano e ai famosi Joshua Three.
Il packaging è quello tradizionale delle altre Naked, ma ciò che lo rende unico e che richiama al tema della palette stessa, è il multicolore effetto pelle di serpente che rappresenta le shade presenti all’interno.
Le rifiniture e le scritte sono in bronzo, per richiamare la sabbia del deserto. Già dalla presentazione questa palette mi ha entusiasmata, ma andiamo a vedere gli ombretti di cui è composta e i molti look che con essi si possono realizzare.

Gli eyeshadows sono dodici e caratterizzati da un’alta pigmentazione (tant’è che si possono stendere tranquillamente anche con le dita), sono facili da sfumare, grazie al doppio pennello in dotazione e, una texture molto compatta, ma vellutata e quasi cremosa.
Gli ombretti quindi si stendono davvero bene e non sono polverosi nel senso che i residui non cadono sul viso col rischio di dover lavorare di nuovo la base o pulire l’incarnato più volte.
Ciò che rende unica questa palette, rispetto alle altre del brand è che questa è interamente vegana.

Nella parte sinistra della palette, troviamo sei shade calde e neutre, adatte a look monocromatici e da giorno; questi colori infatti regalano un tocco delicato e brillante.
Vediamo nel dettaglio le prime sei nuance:
– “Standoff”:  soft beige o burro opaco;
– “Spur”: giallo ocra matt;
– “Nudie”: marrone neutro matt;
– “Hold ‘Em”: oro intenso metallico;
– “Cowoboy Rick”: argento con riflessi bronzo extra brillanti;
– “Laredo”: marrone talpa matt.

Nella parte destra della palette troviamo sei shade scure dai toni freddi, adatte a look da sera e perfette per intensificare lo sguardo e creare profondità e dimensione al make-up. Ovviamente potrete giocare con tutti e dodici i colori per creare trucchi originali e d’effetto.
Vediamo nel dettaglio le seconde sei nuance:
– “Bud”: verde turchese shimmer;
– “Rustler”: marrone intenso con riflessi dorati shimmer;
– “Ghost Town”: marrone terracotta matt;
– “Whiskey”: cioccolato matt dal sottotono freddo;
– “Ted”: verde bosco intenso matt;
– “Pony Up”: grigio ardesia scuro, tendente al marrone, matt.

Il pennello in dotazione non è composto da setole animali, ma sintetiche e questo è un requisito molto importante per chi predilige prodotti vegan e cruelty free.
Personalmente, al lancio della palette negli Stati Uniti, non vedevo l’ora che approdasse anche qui in Italia e, come sempre, anche della palette Urban Decay Naked Wild West non sono rimasta delusa, ma anzi è diventata la mia palette preferita del momento e con essa mi sto divertendo molto a creare molti look caldi, intensi e adatti ai mesi primaverili ed estivi.
Per il 2021 è uno dei prodotti must-have.

È un prodotto dal costo alto, ma vi assicuro che la qualità è davvero altissima e quindi, a mio avviso, sarete super soddisfatte.
Per una migliore stesura e stratificazione dei colori, vi consiglio di applicare prima sulla palpebra un primer molto liquido, l’effetto sarà ancora migliore. In ogni caso, per proteggere gli occhi dalle polveri degli ombretti, anche se vegani, vi consiglio sempre di usare un primer occhi.

Per rimanere sempre aggiornato sui nostri nuovi articoli e su tutte le novità, ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo Instagram @lastilosa.it 

 

*** Articolo scritto da Seriana Pavone (seguila su Instagram, cliccando QUI)

 

                              30 idee outfit per indossare al meglio la t-shirt bianca
                              Eliminare lo zucchero per vivere meglio
                              Recensione Maschera in tessuto Garnier
                              3 ricette con lo zenzero
No Comments

Post A Comment