Cosa vedere a Barcellona in 2 giorni

Scegliere cosa vedere a Barcellona in 2 giorni non è affatto semplice, perchè la città è piena di storia e tradizioni, che l’hanno arricchita di luoghi memorabili ed esperienze mozzafiato. Basti pensare che in ogni periodo dell’anno nei vari quartieri della città è possibile assistere ad una manifestazione o a una festa popolare, la cui partecipazione vi regalerà dei ricordi indimenticabili.

Avendo però solo un weekend a disposizione per visitare la città il nostro consiglio principale è di crearsi un itinerario già da casa, per avere così già prima di atterrare nel territorio spagnolo le idee chiare su come trascorrere 48 ore a Barcellona.

I posti che non potete assolutamente perdervi sono essenzialmente 5, assolutamente visitabili in 2 giorni:

  • Parc Guell: firmato dall’architetto Gaudì è uno dei posti più caratteristici della città, al cui interno sarà possibile ammirare la caratteristica salamandra colorata, il Tempio Dorico e la grande piazza di Parc Guell  delimitata da una lunga panchina ondulata, rivestita da un mosaico di ceramiche colorate, da cui è possibile godersi uno dei panorami più belli della città.
  • Sagrada Familia: altra opera di Gaudì che però venne lasciata incompiuta e che è tuttora in costruzione dal 1882. Il completamento, della futura chiesa più alta del mondo, è stimato per il 2026. Pur non essendo ancora terminata, la Sagrada Familia è un esuberante tempio ricco di simbolismo religioso che vi lascerà senza parole già dall’esterno.
  • Museo di Picasso: situato al centro del Barrio del Born, il museo si sviluppa su 3 piani e conta ben 3800 opere del gran maestro. Visitarlo significa essere letteralmente catapultati in un viaggio nella sua arte!
  • Montjuïc: è il promontorio più alto del capoluogo. Dalla sua vetta è possibile ammirare l’intera città e anche se la Sagrada Familia diventerà la chiesa più alta del mondo il maestro Gaudí non volle appositamente superare l’altezza del monte per non sovrastare l’opera di Dio.
  • Las Ramblas: non potete lasciare Barcellona senza una passeggiata sulla sua via principale, Las Ramblas infatti permette di assaporare in pieno lo spirito di questa città, con i suoi artisti di strada, il suo mercato di frutta e frullati di ogni gusto, i suoi negozietti particolari e la folla di turisti che la attraversa ad ogni ora del giorno e della notte.

Barcellona è davvero una città speciale e la sua bellezza naturale lascia sempre tutti estasiati non solo la prima ma anche la seconda, la terza e la quarta volta che la si visita, ogni volta che la si lascia è sempre un arrivederci.

 

***Articolo scritto da Veronica Mazzucco

 

Per rimanere sempre aggiornato sui nostri nuovi articoli e su tutte le novità, ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo Instagram @lastilosa.it 

LEGGI ANCHE: 5 libri da leggere in gravidanza

Ricetta biscotti al latte

Come apparecchiare la tavola di Natale

Total Black: indossalo così

No Comments

Post A Comment