Consigli per andare in montagna con i bimbi

Se sei un’appassionata di sport ed outdoor, prima o poi arriverà il momento in cui vorrai portare i tuoi pargoli con te in montagna per fare delle escursioni. Sono tantissime infatti le mamme che camminano per i sentieri di montagna in compagnia dei loro figli senza nessun tipo di problema.
Fare dei trekking con i bambini è possibile! Basta avere le giuste accortezze. Proprio per questo, tra queste righe cerchiamo di darti dei consigli fondamentali per le escursioni con i bambini in tutta sicurezza e tranquillità.

In montagna con i bimbi molto piccoli

In questo caso ci riferiamo ai bambini compresi grosso modo nella fascia d’età tra un anno e i quattro-cinque anni. In questo caso la nostra raccomandazione è quello di non avventurarsi sui sentieri di montagna senza uno zaino portabimbi. Questo ti aiuterà a tenerli in spalla in tutta sicurezza quando sono ancora leggeri, mentre quando saranno già cresciutelli sarà un ottimo aiuto per continuare a camminare per un po’ se sono stanchi o se si stanno addormentando.

La scelta dei percorsi da seguire.

Se non siete degli escursionisti esperti, può sembrar banale, ma il primo consiglio che ti diamo è quello di scegliere dei percorsi semplici e, se possibile, nei pressi di zone attrezzate per i pic nic o barbecue. Così facendo avrai sempre la sicurezza che in caso di necessità ci saranno i servizi a portata di mano e della gente nei dintorni. Inoltre ricorda sempre che è sempre meglio andare a camminare all’interno di un parco nazionale o ambienti simili, essendo molto battuti da vacanzieri e persone poco esperte, sono molto ben indicati.

Caratteristiche del percorso

Andiamo un pò sul tecnico, informati sul tipo di percorso che si sta seguendo. Il primo parametro da tenere in considerazione è il dislivello sia complessivo ma soprattutto l’accumulato. Il complessivo ti dice in totale quanto in alto finirà la tua passeggiata, ma l’accumulato è un’indicazione di quanti metri effettivamente andrai a fare in verticale durante tutta l’ escursione. A maggior numero di metri, maggiore sarà la difficoltà. Altra caratteristica molto importante è il tipo di terreno a cui dovrai andare incontro. Quando si passeggia in montagna con i bimbi è sempre raccomandabile scegliere sentieri in terra battuta e lasciare da parte quelli di ciottoli e breccia. Il motivo è facilmente intuibile: questo ha un gran impatto sull’aderenza delle scarpe e sulla possibilitá di scivolare o di prendere delle storte.

 

Per rimanere sempre aggiornato sui nostri nuovi articoli e su tutte le novità, ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo Instagram @lastilosa.it 

LEGGI ANCHE: 5 libri da leggere in gravidanza

Ricetta biscotti al latte

Come apparecchiare la tavola di Natale

Total Black: indossalo così

 

 

No Comments

Post A Comment