Fai spazio nel tuo armadio: 5 step per disfarsi del superfluo

Hai bisogno di ritrovare il tuo equilibrio interiore e non sai da dove iniziare? Fai spazio nel tuo armadio, eliminando tutti quei capi superflui, negativi e della taglia sbagliata e inizia a mettere ordine nella tua vita iniziando dalla cabina armadio.

Photo Credit: ideagroup.it

  • Step 1: Via i capi negativi

Il primo passo è disfarsi di tutti quei capi di abbigliamento negativi, ovvero quei capi che anche se ci piacciono sono legati ad un momento, un evento o un periodo negativo.
Quindi via i jeans indossati quando l’esame è andato male, via il vestito regalato dall’ex con cui è finita male e soprattutto via tutti quei vestiti comprati per tirarsi su il morale.

  • Step 2: Mi serve davvero?

Il secondo passo è valutare quali capi ci servono e quali assolutamente no.
Non ci serve sicuramente la tuta da neve acquistata 10 anni fa con la speranza di andare a fare un viaggio sulla neve pur essendo consapevoli che soffriamo il freddo e la neve preferiamo vederla in foto; non ci serve quel vestito rosso fuoco acquistato per Capodanno ma mai indossato; non ci servono tutti quei capi in cattivo stato, rotti o usurati; e non ci servono tutti quei capi di una taglia diversa da quella attuale: capita infatti, di cambiare taglia e continuare a conservare gli abiti perché “non si sa mai”, nulla di più sbagliato per l’ordine del nostro armadio.

  • Step 3: Mi stanno bene?

Il terzo step è capire quali capi tra quelli che hanno superato i primi 2 step ci stanno veramente bene.
L’abbigliamento infatti deve essere adatto al nostro corpo e adattarsi al nostro stile, per cui via tutti quei capi che anche se belli non ci donano affatto o che non ci fanno sentire a nostro agio.

  • Step 4: Ha un valore affettivo?

Il querto step consiste nel ricontrollare tutti i capi che abbiamo eliminato dal nostro armadio e chiederci se alcuni di essi hanno un valore affettivo.
E’ infatti importantissimo salvare quei capi che pur non essendo più della nostra taglia, pur essendo usurati, pur non facendoci più sentire a nostro agio, rappresentano per noi un caro ricordo.

  • Step 5: Cosa fare per non buttare i capi eliminati?

Infine è il momento di far uscire dalla nostra casa tutti i capi di abbigliamento eliminati, ma nel rispetto dell’ambiente sarebbe meglio non buttarli nel bidone ma cercare di salvarli in qualche modo.
Per cui dividili in 2 categorie: capi nuovi o in buono stato da donare alla Parrocchia di quartiere o alle associazioni che effettuano il ritiro di abbigliamento per i più bisognosi; e capi ormai troppo vecchi per essere donati che andrai invece a consegnare alle catene low cost (tipo Oviesse, H&M, ecc) in cambio di un buono sconto da spendere in negozio.

Se hai ancora tempo, ti consigliamo di leggere Come abbinare il dolcevita per un look fashion

Per rimanere sempre aggiornato sui nostri nuovi articoli e su tutte le novità, ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo Instagram @lastilosa.it e sulla nostra pagina Facebook lastilosa.it

No Comments

Post A Comment